eccessi_rockstar

Sex Drugs and Rock ‘n’ Roll: gli episodi di eccessi più eccessivi delle rockstar

Droghe, mostri immaginari e militari tailandesi: quando si parla dei più grandi del rock ‘n’ roll, non si può non parlare delle vite spericolate che hanno condotto nel fiore delle loro carriere. In questa top 5, ecco gli episodi più acclamati di eccessi più assurdi ed eccessivi delle rockstar.

Eccessi delle rockstar: Ozzy Osbourne e lo sballo con le formiche

Uno dei momenti più alti della carriera dell’ex Black Sabbath. Mentre si trovava in tour con i Mötley Crüe nel 1984, un rimasto a secco di cocaina Ozzy Osbourne, in mancanza della suddetta sostanza, optò per una soluzione alternativa estremamente metal: sniffare un’intera colonia di formiche ancora vive. Nikki Sixx testimoniò in seguito, oltre alla scena amarcord, accuratamente documentata in The Dirt, che Osbourne si dimenticò del tutto di quella sua particolare impresa di disinfestazione.

Eccessi delle rockstar: Quando Slash scoprì il 3D

Il nostro chitarrista capellone preferito una volta ricordò un episodio degno di nota, una di quelle storie che non crederesti mai che possano essere vere. Slash, un giorno del lontano 1989, era così fatto, che si convinse di essere seguito da uno degli Alien della saga Predator, e che quest’ultimo non si sarebbe dato pace finché non avrebbe ridotto in brandelli persino il cilindro della rockstar. Per sfuggire al terrificante attacco, e tentare di salvarsi la vita, il musicista si gettò attraverso la vetrata di un golf club in Arizona completamente nudo. L’Alien era frutto della sua fantasia certo, ma i presenti al corso che si stava tenendo in quel momento erano più che reali, compresa la povera cameriera che usò come scudo umano per proteggersi.

Eccessi delle rockstar: Tutte le donne del bassista

Gene Simmons e la sua iconica linguaccia, dichiararono di possedere un album, o per meglio dire; una biblioteca, contenente le foto di tutte le 4mila donne con cui hanno dormito. Il bassista dei Kiss spiegò che esso si riteneva semplicemente un turista, e che dai primi anni settanta colleziona le cartoline di tutti i posti che ha visitato da allora.

Eccessi delle rockstar: Chi rompe, paga

Il film Project X probabilmente prese ispirazione dalla leggendaria festa, durata ben tre settimane, che tenne Billy Idol nel 1989 nell’attico del Oriental Hotel di Bangkok. Il musicista, come conseguenza alla sua trovata, ricevette dall’establishment tailandese un addebito di 149mila dollari per le spese della stanza e i danni ad essa recati. Idol, ovviamente, ignorò completamente la cosa e si rifiutò di abbandonare la camera, ma ci pensarono i militari, con l’ausilio di una barella e un dardo impregnato di tranquillante, a sradicare la rockstar.

Eccessi delle rockstar: Uno scherzo andato male

Tommy Iommi, chitarrista dei Black Sabbath, confessò nella sua autobiografia del 2011 di aver quasi bruciato vivo un suo compagno di band per uno scherzo andato male. Il musicista una volta lanciò un secchio pieno zeppo di alcol, così, per fare una burletta, al batterista del gruppo Bill Ward. Le cose cominciarono a mettersi male quando, e per motivi tuttora ignoti, Ward prese fuoco. “Aveva ustioni di terzo grado sulle gambe“, scrisse Iommi.

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (soprattutto hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice. (rebecca.buzzetti@gmail.com; Instagram: @rebiush)