gtag('config', 'UA-102787715-1');

5 canzoni rock di cui viene frainteso il significato

Si dice che quando una canzone viene pubblicata, questa non sia più dell’artista che l’ha composta, della band che la canta, ecc. ma diventi proprietà del pubblico. Così, anche se originariamente un brano ha un determinato significato o scopo, chi ne fruisce finisce per usarlo come ritiene giusto. Ciò avviene in qualsiasi genere e con molti tipi di brani, ma è naturale sia più facile che accada in Italia con canzoni rock straniere. Vediamo le cinque canzoni rock il cui significato è stato più frainteso.

Green Day – Wake me up when September ends

In questo periodo più che mai si parla di questa canzone. La si usa ormai in moltissimi memes e articoli per lamentarsi dell’inizio di Settembre, mese con cui, come sappiamo, iniziamo a lavorare, andare a scuola, ecc. In realtà, Billie Joe Armstrong scrisse questa canzone pensando alla morte del padre e il titolo è una frase che la madre pronunciò al funerale. Il pubblico ha però di fatto reso questa tra le canzoni rock più “comiche”.

U2 – One

One è uno dei brani più famosi degli U2 ed è molto amato. In realtà, su questo testo ci sono moltissimi dibattiti e ipotesi. Una cosa però è certa: One non è semplicemente una canzone d’amore. La tematica principale è la difficoltà di perdere qualcosa nella vita in generale, non necessariamente un amore, ma anche una persona, quindi subire un lutto. Eppure, One è usata ad esempio in moltissimi matrimoni e viene concepita come una canzone romantica. In realtà, è effettivamente molto triste e sarebbe molto più adeguata, ad esempio, una come With or without you per simili occasioni.

Pink Floyd – Mother

Questa canzone fa parte del capolavoro dei Pink Floyd The Wall. Essendo un concept album, il brano si inserisce nella trama con protagonista Pink. Racconta, in particolar modo, il suo rapporto con la madre. Questa è una donna iperprotettiva, morbosamente presente, che gli impedisce di vivere appieno la sua vita per proteggerlo dal mondo. Di fatto ciò è assolutamente negativo, in quanto contribuisce a creare il suo “muro”. Come è ovvio, non è la canzone ideale da dedicare ad una madre, eppure per la Festa della mamma o in altre occasioni viene spesso usata per questo. State attenti però: se una mamma ne conosce il significato, potrebbe offendersi!

R. E. M. – Losing my religion

Di tutta la loro discografia, sicuramente questa è la più conosciuta dei R.E.M e non poteva mancare in questa lista. Infatti, il titolo ha fuorviato moltissimi: si pensa sempre sia una sorta di crisi religiosa, per cui si sta perdendo la fede. Invece, è stato spiegato più volte che questo brano non riguarda assolutamente la religione e la crisi di cui parla è interiore e generica. Se state perdendo il vostro Dio, non è questa la vostra canzone!

Queen – The show must go on

Uno dei pezzi più intensi dei Queen è anche uno di quelli maggiormente fraintesi. Il pubblico ha deciso, infatti, che The show must go on è il testamento di Freddie Mercury ed esprime nel suo titolo la difficoltà di cantare a causa della malattia. Non è affatto così, naturalmente. Infatti, il testo è stato scritto da Brian May e non da Freddie Mercury, quindi ovviamente sarebbe impossibile. Tuttavia è certamente vero che la situazione di Freddie Mercury ha influenzato la composizione di Brian May ed è stato pubblicato sei settimane prima della morte di Freddie.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.