gtag('config', 'UA-102787715-1');

Cinque canzoni rock ispirate all’astronomia

Quanto ci affascina l’universo? È naturale che siamo tutti curiosi di conoscere cosa c’è fuori dal nostro pianeta. All’universo, allo spazio e all’astronomia sono state dedicate diverse opere di intrattenimento. Serie tv, film, libri, ma anche canzoni. Il genere rock ha contribuito parecchio ad arricchire la lista di brani che si ispirano all’universo. Sarà che questo genere più di altri implica una grande complessità. Abbiamo scelto solamente cinque canzoni rock che si legano al mondo dell’astronomia. Non è stata inserita la bellissima Across the Universe dei Beatles, in quanto di fatto non riguarda l’astronomia. Infatti, ha più a che fare con la meditazione e l’armonia con l’universo in tal senso. Anche se la NASA l’ha trasmessa via radio in direzione della Stella Polare, a 431 anni luce di distanza, per festeggiare il quarantesimo anniversario della canzone e i cinquant’anni della NASA.

The Rolling Stones – 2000 Light-Years from Home

Questo brano è una storia effettivamente triste. Infatti, racconta di un viaggio nello spazio in cui però c’è una grande solitudine e che sembra finire piuttosto male. È uno di quei momenti in cui ci sentiamo spaesati di fronte all’immensità dell’universo, lontani da casa, come puntualizza il titolo.

Pink Floyd – Eclipse

Se già pensiamo a The dark side of the moon, possiamo comprendere il forte legame dei Pink Floyd con l’astronomia. Sicuramente questa potrebbe essere una grande colonna sonora per un momento in cui abbiamo la fortuna di ammirare un’eclissi. In questo caso il fenomeno astronomico si lega anche ad un aspetto più filosofico, proprio dell’album e dello stile della band.

Queen – Long away

In questo caso l’astronomia viene citata con cognizione di causa. Brian May, chitarrista dei Queen che scrisse questa canzone, oltre ad essere un grande musicista è un astrofisico. Quindi, la rockstar ama le stelle e questa canzone è infatti una sua dichiarazione d’amore verso di esse. Si parla di stelle, di Luna, ecc. May è sicuramente il più qualificato dei citati a parlarne.

David Bowie – Space oddity

Sappiamo tutti che uno dei maggiori successi del Duca Bianco si ispira al meraviglioso film di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio. Racconta il viaggio spaziale di questo Major Tom, che però non va inteso letteralmente. Spiega Bowie, infatti, rappresenta l’alienazione. Un viaggio che ci sorprende ancora. David Bowie non parlerà solo in questo suo singolo dell’universo, ma come ben sappiamo scriverà altre canzoni con questo tema.

Elton John – Rocket man

Questa canzone risente molto dell’influenza di Space Oddity di David Bowie. Racconta i sentimenti di un astronauta che deve andare su Marte e quindi lasciare tutti i suoi cari. Secondo un racconto nel libro di Elizabeth Rosenthal His Song: The Musical Journey of Elton John, Rocket man è stata ispirata dall’avvistamento di Bernie Taupin (che la scrisse insieme a Elton John) di una stella cadente o di un aereo lontano.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (Domande e proposte: silviargento97@gmail.com)