25 January, 2021, 17:40

Eddie Van Halen: ecco la cover di “Eruption” più particolare di sempre (VIDEO)

Sono passati solo pochi mesi da quando l’intero mondo della musica e no solo ha pianto la scomparsa di uno dei più grandi chitarrista della storia: Eddie Van Halen. Ad omaggiato sono state centinaia di rock star: da Slash a Gene Simmons, da Bruce Springsteen ad Angus Young. Ciò a certificato ulteriormente il suo status di leggenda del rock, guadagnatosi grazie a brani fondamentali sia per il suo strumento che per il genere nel suo complesso.

Eddie Van Halen: “Eruption”

Uno di questi brani è senza dubbio “Eruption” pubblicato per la prima volta nel 1978, che introdusse la tecnica del tapping in un contesto più mainstream. Guitar World ha nominato l’assolo di questo pezzo il migliore di sempre, secondo solo a quello di “Stairway To Heaven” dei Led Zeppelin. Va da sé che ogni chitarrista arrivato ad un certo punto della propria formazione debba cimentarsi nello studio di questa pietra miliare. Per questo sul web si possono trovare numerose cover, ma quella di cui stiamo per parlare ha qualcosa di particolare.

Stilofono: uno strumento particolare

Forse non tutti hanno sentito parlare dello stilofono. Si tratta di uno strumento elettronico ideato nel 1967 da Brian Janis. Nel corso degli anni è stat prevalentemente adoperato in ambito sperimentale, come da David Bowie, o nelle prime forme della musica elettronica, che i Kraftwerk. Di dimensione ridotte, si suona facendo scorrere l’apposita penna sui tasti dello strumento. Insomma, non è qualcosa che di primo acchito si assocerebbe ad un solo di chitarra hard rock.

“Eruption” allo stilofono

Il risultato invece è sorprendentemente soddisfacente. A pubblicarne il risultato è stato il canale YouTube maromaro1337, un virtuoso dello stilofono. Per commemorare Eddie Van Halen ha registrato la sua versione di “Eruprion” utilizzano in tutto tre stilofoni, riproducendo il solo originale nota per nota.  Diventa così intenso che, a un certo punto, lo spettatore potrebbe aspettarsi che maromaro1337 dia fuoco al suo strumento in un tripudio di rock.

L’influenza di Eddie Van Halen nella musica rock

Per fortuna esistono cover fedeli ma fantasiose come questa per ricordare agli ascoltatori perché Eddie era, ed a tutti gli effetti è ancora, così influente. Anche se è probabilmente sicuro dire che nessuna cover potrà mai eguagliare l’urgenza primordiale e l’estrema spettacolarità della versione originale trovata al debutto di Van Halen nel 1978, capace di influenzare intere generazioni di chitarristi a venire. 

Ecco qui sotto il video del solo di “Eruption” eseguito allo stilofono:

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com