gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury: intitolata una via in suo onore a Monaco

Freddie Mercury, oltre ad essere uno dei cantanti più amati di sempre, è anche uno dei più influenti frontman della storia del rock. Insieme alla sua band, i Queen, è stato infatti capace di influenzare a tal punto l’industria musicale e discografica, che i suoi effetti si possono percepire ancora oggi. La voce di “Crazy Little Thing Called Love” ha acquistato ancor maggior successo, qualora non fosse già stato abbastanza, due anni fa, a seguito del biopic “Bohemian Rapsody”. La pellicola, che ha permesso a Rami Malek, che vestiva per l’appunto i panni del cantante, di vincere l’oscar come miglior attore.

Questo film ha inoltre dato il via alla produzione di altri film biografici riguardanti la vita di grandi rock star. A tal proposito possiamo ricordare “Rocketman” del 2019, su Elton John, e menzionare il fatto che in questo periodo stanno girando un film su Elvis Presley. Quest’ultimo progetto può vantare tra i suoi protagonisti il due volte premio Oscar Tom Hanks, che vestirà i panni del colonnello Parker, il manager del re del rock’n’roll.

Le città legate al frontman

Tornando a Freddie Mercury, ripensando alla sua vita, ci vengono in mente alcune città a cui è innegabilmente legato. Iniziamo con Londra, città dove si trasferì con la famiglia nel 1964, dopo essere nato a Zanzibar, Tanzania. Qui conobbe i musicisti con i quali darà poi vita ai Queen. Sempre nella capitale inglese il frontman perderà tragicamente la vita il 24 novembre 1991. Un altra città legata al cantante è Montreux, in Svizzera. Questa località ha sempre attratto numerosi artisti: da Hemingway a Hugo, da Chaolin a Byron, per arrivare per l’appunto a Freddie Mercury.

Freddie Mercury e Monaco di Baveria

Una terza località che non può certamente mancare in una lista di questo genere è fuor d’ogni dubbio Monaco di Baveria, in Germania. Fu qui infatti che Freddie Mercury visse e lavorò per buona parte degli anni ’80, registrando ben cinque album. Per altro fu sempre a Monaco che venne organizzata la leggendaria festa per il trentanovesimo compleanno del cantante. La regole della serata imponevano che gli invitati uomini si sarebbero dovuti vestire da donna, e viceversa, con vestiti bianchi e neri. Testimonianze di quella serata sono molto presenti nel video della canzone “Living On My Own”.

Freddie Mercury Street diventerà realtà

Ora Monaco vuole rendere omaggio alla defunta star con la Freddie Mercury Street. L’iniziativa per dare questo nome ad una strada cittadini  fu presa cinque anni fa dall’emittente radiofonica Rock Antenne, che presentò la domanda ufficiale al consiglio comunale. La stazione chiese ai propri ascoltatori consigli, in quanto riteneva che in Germania fossero necessarie più vie intitolate a rock star. La proposta è stata al fine accettata, tanto che la scorsa settimana il consigliere comunale Nikolaus Gradl ha dichiarato: “È grazie a Rock Antenne che avremo la Freddie mercury Street!”.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com