gtag('config', 'UA-102787715-1');

The Beatles, John Lennon considerava Abbey Road spazzatura

Uno dei primi momenti simbolo dello scioglimento dei Beatles è l’album Abbey Road. Famosissimo non solo per le canzoni, ma anche per l’iconica copertina, si tratta dell’ultimo album effettivamente registrato dal quartetto insieme. Tuttavia, in diverse interviste John Lennon ha spesso dichiarato di non amare Abbey Road, ma per quale motivo?

Il difficile contesto della registrazione di Abbey Road

La “morte lenta” dei Beatles, così come definita da John Lennon, era già iniziata quando era il momento di incidere un album che avrebbe fatto la storia. Infatti, i membri del complesso avevano già avuto diversi contrasti quando si ritrovarono a dover obbligatoriamente produrre un album, come preteso dalla EMI. Allora i quattro misero da parte le divergenze e si incontrarono per registrare “Abbey Road”. A causa dei vari impegni e anche della situazione di scarsa sintonia tra i membri, i tempi di registrazione furono molto veloci. Infatti, l’intero album fu registrato in appena un mese. Come sappiamo l’album fu un ottimo risultato, nonostante i Beatles fossero tutti e quattro insieme a registrare molto raramente. Abbey Road è iconico, diviso in un lato A e un lato B, il primo contiene tra le altre la famosissima Come together, ma anche Something di Harrison, il cui talento compositivo raggiunge il massimo splendore con Here comes the sun, contenuta nel lato B.

Il ruolo di Lennon nell’album

Di quest’album solo una è creatura totalmente accredita a Lennon, “Come together”, in cui il compianto artista mostra diversi riferimenti alle sue campagne pacifiste (anche a causa di queste, le registrazioni si dovettero adeguare ad i suoi impegni). Questa canzone è molto importante per Lennon, in quanto si riferisce al motto di Timothy Leary contro Ronald Reagan. Abbey Road ha quindi un pezzo di anima di Lennon, non possiamo negarlo. Tuttavia tutto il resto per come è stato messo insieme al cantante non piaceva. Su altre canzoni, infatti, a riprova della sintonia ormai perduta con i compagni, Lennon non fu effettivamente molto morbido: criticò molto McCartney per il suo modo di cantare Oh! Darling, credendo infatti che sarebbe venuta meglio se cantata da lui.

L’opinione di John Lennon su Abbey Road

Alla luce di tutto ciò, è facile comprendere come all’ex Beatle questo album non andasse a genio. Ciò è stato dichiarato in molte interviste, ad esempio John Lennon disse a Rolling Stone che l’album non aveva anima e aggiunse:

“Mi è piaciuto il lato A. Non mi è mai piaciuto quella specie di opera pop dall’altro lato. Penso che sia spazzatura. Era solo un pezzo di canzone messo insieme. E non riesco a ricordare di cosa si tratta”.

Non è difficile da credere che Lennon non amasse il lato B, in cui infatti è presente il famoso “Medley”. A questa idea Lennon si oppose molto aspramente, fu una proposta di McCartney che accettò a malincuore, non trovando sostengo negli altri membri.

In un’intervista con David Sheff di Playboy, ha poi insistito:“Tutti lodano così tanto l’album, ma nessuna delle canzoni aveva niente a che fare l’una con l’altra, nessun filo, solo il fatto che li abbiamo messi insieme.

Quindi, malgrado si tratti di un disco a cui tutti gli appassionati sono affezionati, il nostro adorato ex Beatle non lo apprezzava quanto gli altri, anzi, lo detestava.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.