28 January, 2021, 09:37

Yoko Ono: perché molti fan dei Beatles la odiano?

Chiedi a qualsiasi grande fan dei Beatles un’opinione su questa persona e ti darà un’opinione. Non stiamo parlando di uno dei membri della band, bensì di Yoko Ono. L’ultima partner di John Lennon, aveva trentatré anni quando incontrò l’allora ventiseienne membro dei Beatles. Era relativamente sconosciuta, un’artista di New York che si era trasferita a Londra, dove la sua vita sarebbe cambiata.

Yoko Ono in tendenza su Twitter

Yoco, oltre che a trovare l’amore, è infatti diventata una delle persone più odiate al mondo, ma perché le persone odiano Yoko Ono? A quanto pare il razzismo e la misoginia giocano un ruolo importante. Analizzando uno dei social più famosi, ossiaTwitter, emerge come sia pieno di tweet che parlano di Yoko Ono, con la maggior parte dei quali che inizia dicendo cose del tipo: “Non so perché Yoko Ono si tra le tendenze d oggi, ma …”.

Per i curiosi, il motivo per cui Yoko Ono è balzata fra le tendenze di Twitter, è legato al fatto che il proprietario della squadra di football americano degli Indianapolis Colts si è offerto di regalare biglietti gratuiti a chiunque avesse saputo rispondere alla domanda:  “Cosa è successo 48 anni fa al The Dick Cavett Show?”. Ebbene, all’epoca John Lennon e Yoko Ono si sono esibiti dal vivo insieme.

L’origine dell’odio

Questa domanda ha scatenato una vasta discussione da Twitter su Yoko, la sua vita, il suo ruolo nella storia dei Beatles e perché la gente odia Yoko Ono. La storia iniziò con molto razzismo ed un tocco di misoginia. Yoko Ono, una donna asiatica relativamente sconosciuta, era sentimentalmente coinvolta con una delle persone più popolari del pianeta. La loro storia d’amore cominciò nel novembre 1966, quando John e Yoko si incontrarono, per poi sposarsi non molto tempo dopo, nel marzo 1969.

I Beatles nel 1967

Quando i due iniziarono la loro relazione, John ed i Beatles erano all’apice della loro fama, ma all’interno del gruppo stavano nascendo i primi scontri e le prime discussioni. Secondo la biografia ufficiale dei Beatles, questa era la situazione all’epoca: “L’estenuante programma di tour degli ultimi cinque anni si era interrotto, la loro etichetta discografica Apple Records era stata creata, l’abuso di sostanze di Lennon stava sfuggendo di mano. […] Ma è stata la morte improvvisa del manager di lunga data Brian Epstein, a causa di un’overdose accidentale di droga il 27 agosto 1967, che lasciò Lennon, McCartney, George Harrison e Ringo Starr barcollanti ed alla deriva.”.

Yoko ONo è sul serio la cuasa dello scioglimento dei beatles?

Le persone su Twitter stanno sottolineando cosa sia veramente quell’odio verso Yoko Ono. Yoko non è perfetta e sicuramente ha fatto cose nel suo passato che meritano critiche, ma una persona su Twitter sottolinea che le persone la odiavano prima di conoscerla. “Vorrei sottolineare il fatto che è un’artista brillante che è stata soggetta a quantità insormontabili di razzismo e misoginia per così tanti anni della sua vita e le tue molestie e le battute su di lei non sono divertenti”, scrive l’utente. Molti sono i messaggi su questo tenore. La storia d’amore dietro John Lennon e Yoko Ono sembrava genuina, ed è un peccato che la gente odi Yoko semplicemente perché è stata accusata di essere la ragione per cui i Beatles hanno smesso di fare musica.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com