R3M
LIVE

Cinque band rock rimaste fedeli al loro stile

Sappiamo tutti che per andare avanti è importante seguire le tendenze. Vale ancora di più in questo periodo, in cui i social network hanno invaso il mondo dell’arte in ogni ambito. Gli hashtag stessi rimandano all’idea di tendenza. Sono tante, forse più di cinque, le band rock che sono riuscite a mantenere il proprio stile malgrado le mode del momento. Rimaste sempre coerenti con se stesse, senza voler cambiare mai il proprio modo di fare e di essere in nome della propria personalità e originalità. Ne abbiamo selezionate cinque che non hanno deciso di modificare le proprie intenzioni e “vendersi” per fare successo. E ci sono riuscite egregiamente.

Cinque band rock rimaste fedeli a se stesse: Alice in Chains

Gli Alice in Chains sono la prima delle cinque band rock di cui vogliamo tessere le lodi. Sono un gruppo musicale grunge/alternative metal statunitense, si sono formati a Seattle nel 1987. Fu il cantante Layne Staley, dopo lo scioglimento nel 1986 della sua band chiamata Sleeze, a formare la band. Come sappiamo, nel 2002 si spense di overdose dopo anni a dir poco complicati. Dovette affrontare una forte depressione, la morte della propria fidanzata, la dipendenza dalla droga. Il periodo di crisi che gli Alice in Chains attraversarono in seguito e anche prima della sua scomparsa fu davvero difficile, fino al loro ritorno nel 2005.

Jerry Cantrell, chitarrista e cantante della band, ha dimostrato di saperne preservare la vera “natura” con i suoi riff unici e brani aggressivi in controtendenza come We Die Young. La mancanza di Staley si sente e per molti da quel momento la band è finita, ma non è così.

Motorhead

Tra le cinque rock band che vogliamo menzionare che sono anche loro. I Motorhead si sono sciolti nel 2015 in seguito alla morte di Lemmy, ma fino a quel momento sono sempre rimasti coerenti con se stessi. Bisogna ricordarsi che con questo non si intende sicuramente una band che non sappia adeguarsi ai tempi. Per questo i Motorhead non sono rimasti ancorati allo stile iniziale del disco Ace of Spades, ad esempio. Tuttavia, Lemmy ha cercato di mantenere sempre uno stile vocale originale, una grinta che li ha resi unici e sempre coerenti in questo. Cambiano i brani, le tendenze, ma rimane la forza del rock (come amava definirli il leader) e non avviene una commercializzazione come per altri casi.

Pearl Jam

Delle cinque band rock questa è la seconda specificatamente grunge di cui parliamo. Ciò in quanto, come per i colleghi Alice in Chains, i Pearl Jam hanno mantenuto una forte personalità. È una band alquanto sottovalutata rispetto ad altre più famose. Il motivo è da ricercarsi nel fatto che con il passare degli anni i Pearl Jam hanno continuato a correre ogni rischio possibile con le loro canzoni. Tenendo sempre una grande connessione con il pubblico, tuttavia non hanno mai peccato di “fan service” in senso stretto. In alcuni lavori sono arrivati addirittura a sperimentare quasi l’art rock. Dimenticando il rock classico che ha donato loro il successo.

Radiohead

I Radiohead hanno rinnovato il mondo della musica in una maniera unica e irripetibile. Incredibilmente autocritici, in particolar modo Thom Yorke, hanno cercato di sperimentare sempre nuovi sound e caratteristiche innovative. I Radiohead si formano ad Abingdon nel 1985, firmano con la EMI nel 1991, il loro primo singolo di successo fu Creep, che ormai Thom Yorke detesta anche per la sua commercialità ormai conclamata. Per quanto abbiano brani inflazionati e più o meno celebri, i Radiohead hanno comunque sempre mantenuto il proprio stile. La loro ricerca sperimentale di continue novità non fa trascurare l’attuale panorama musicale, ma ne traggono spunto per costruire la propria personalità, non per al contrario convertire il proprio stile sulla base delle tendenze.

Slipknot

Gli Slipknot sono una band caratterizzata per le maschere iconiche ispirate ai classici dell’horror e le atmosfere a dir poco cupe. Anche se hanno attratto soprattutto i fan del nu metal, loro stessi non amano questa definizione. In quanto sono stati sempre capaci di comporre e produrre la loro arte con una grande padronanza del sound metal nelle sue sfaccettature. Non solo come suoni, anche come testi, una grande originalità e un profondo eclettismo. Corey Taylor non ha mai voluto cedere al fascino mainstream ed è rimasto sempre coerente con la forza di rottura del gruppo. Solo con gli Stone Sour ha deciso di approfondire un mood più soft senza snaturare mai la vera e profonda anima della sua band. Il 5 novembre 2021 gli Slipknot hanno pubblicato il singolo inedito The Chapeltown Rag che mostra come stiano mantenendo sempre il loro stile.

Articoli correlati

Condividi