gtag('config', 'UA-102787715-1');

U2, Ecco il vero significato della canzone “One”

Gli U2 sono tra le band rock di maggiore successo, che si mantiene ancora oggi. Molte loro canzoni sono diventate colonne sonore importanti, romantiche ballate ma anche brani più impegnati politicamente. “One” è uno dei singoli degli U2 più apprezzati, sono state realizzate varie cover da grandi artisti (come Johnny Cash) e vi sono anche diversi dibattiti sul suo significato. Vediamo perché.

Le tematiche di Achtung Baby

One è tratta dall’album considerato il migliore degli U2: Achtung baby. Musicalmente è presente la novità della componente elettronica. Da un punto di vista dei temi, ritroviamo tematiche impegnate: il riferimento a Berlino bombardata durante la seconda guerra mondiale in Zoo Station oppure la religione come Until the End of the World che consiste in un dialogo tra Gesù e Giuda, ecc. Naturalmente non mancano i brani più spensierati, che parlano di musica, di tempo libero, di vita da rockstar e anche d’amore. Molti annoverano tra le canzoni d’amore “One”, ma perché?

“One” è una canzone d’amore?

Effettivamente la canzone a primo acchito potrebbe sembrare di tema puramente amoroso. A cominciare dal ritornello, che dice proprio “One love, one life“, fino al fatto che si possa riferire a “The one” che in inglese sarebbe l’unica, l’anima gemella. Si è addirittura pensato, però, che sia ancora una volta un brano impegnato storicamente, con riferimento alla unificazione della Germania. Non dimentichiamo che gli U2 hanno trascorso diversi tempo in Germania, incidendo anche l’album da cui è tratta One negli stessi studi di molti lavori di David Bowie, gli Hansa Ton, ubicati a Berlino. Quel che dobbiamo sapere per certo è che non si tratta di una semplice canzone d’amore al pari di With or without you, ma nasconde dietro una filosofia più profonda.

I tre video di One

A rendere di difficile interpretazione il brano non è solo l’ambiguità semantica del titolo, quanto i tre differenti video ufficiali che furono realizzati. Uno, il più famoso, mostra alla confessione di un ragazzo a suo padre di essere omosessuale e di avere l’AIDS ed ha alla regia niente poco di meno che Anton Corbijn, il famoso regista del video di Enjoy the silence dei Depeche Mode. Il secondo è un video molto più minimal, con un panorama e delle carte che cadono. Il terzo video infine è ancora più semplice: si vede Bono seduto a fumare in un bar. Allora questi tre video possono illuminarci sul significato reale del brano.

La descrizione della separazione

One, infatti, è molto più complessa di quel che sembra. Il centro è la difficoltà della separazione e della perdita, che però non si limita ad un lutto o alla fine di una relazione amorosa, ma si riferisce a vari momenti e temi, simbolizzati dai tre diversi videoclip. La separazione tra marito e moglie è presente, ma anche quella tra la Germania ovest e la Germania est e infine quella tra un padre e un figlio, a causa dell’AIDS. Quindi, ciò che appare sempre più chiaro è che One è più profonda di quanto spesso si è voluto concepire, composta per mostrare cosa significa affrontare le difficoltà della vita e, nel famosissimo ritornello, ricordarci che abbiamo solo un’occasione.

“You say one love, one life 
It’s one need in the night
One love, get to share it
Leaves you darling, if you don’t care for it”.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.