gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le rock star preferite dalle rock star

La figura della rock star, a seguito di numerosi anni di suggestioni e comportamenti entrati nell’immaginario collettivo, è ormai diventata praticamente leggendaria, che come un moderno Odisseo si erge per spingere l’umanità oltre le colonne d’Ercole del nostro mondo, consocio ed inconscio. Ognuno, così come in antichità, ha la divinità a lui più cara. Oggi infatti ogni persona ha il proprio artista musicale di riferimento.

Quando si parla dei grandi cantanti rock la differenza di opinioni ha portato sempre a lunghe discussioni. Alle volte i pareri vengono supportati da persone che, malgrado un’immensa passione, non si potrebbero definire esperte. Per questo motivo il giornalista Steve Baltin di Forbes si è rivolto a 14 musicisti di diversi generi musicali, per cercare di trovare un punto in comune che, come è facile immaginare, alla fine non è stato raggiunto.

Mick Jagger e Michael Jackson 

Secondo Slash il migliori cantanti della storia del rock sono stati Mick Jagger, James Brown e Michael Jackson. Ha comunque dichiarato che “anche Axl Rose è uno dei migliori frontman di tutti i tempi. Tutti questi artisti sono molti connessi con l’idea di show e sanno perfettamente quanto sia importante questo elemento.”.

In parte d’accorso con il chitarrista dei Guns N’ Roses è Jason Derulo, secondo cui Michael Jackson è per me l’idea stessa di performer: cantante incredibile e ballerino eccezionale, un artista completo.”. Anche Patti Smith ha elementi in comune con Slash. “Quando ero giovane il mio preferito era Mick Jagger, ma ho amato moltissimo anche Jimi Hendrix.”.

Rock star e ritorno alle origine 

Altro frontman per cui è condiviso un certo entusiasmo è Freddie Mercury dei Queen. “Il mio preferito è Freddie perché ha sempre dato tutto sul palco”, ha dichiarato Brandi Carlile. “Mi da l’idea che anche se ci fossero state solo venti persone ad ascoltarsi lui avrebbe comunque dato il 100%.”. Si unisce a Carlile anche Serj Tankian, dei System Of A Down: “Come si fa a decidere tra Elvis, Bowie o Freddie? Forse quest’ultimo è il mio favorito, ma amcnhe Robert Plant e Jim Morrison sono stati grandiosi.”.

A raccogliere invece dalle radici del genere è Matt Johnson, dei The The: “Credo debba indicare qualcuno come Chuck Berry, forse Howlin’ Wolf per la voce. Andando ancora più indietro mi viene in mente anche Paul Robenson.”. Anche Josh Lloyd-Watson, dei Jungle, torna sul rock’n’roll della golden era: “Elvis Presley. Ha il pacchetto completo, è l’originale.”. Il suo compagno di band Tom McFarland ha dichiarato: “Per me a stare lassù è Sam Herring, dei Future Islands.”.

Da Zack De La Rocha a Chris Martin

“Zack De La Rocha è il mi frontman preferito di sempre”, ha detto Tom Morello, dei Rage Against The Machine. “È il James Brown del punk rock, puro punk rock!”. È invece Fly Stone il favorito di Mick Jones, dei Foreigner: “L’ho visto dal vivo a Parigi e non sono mai stato così coinvolto in nessun altro live.”. Il suo compagno Lou Gramm si è invece mostrato entusiasta per Paul Rodgers.

Gli ultimi tre artisti interpellati sono stati Billie Joe Armstrong dei Green Day, Mike Posner e Paul Klein dei LANY. Il preferito del primo è Joey Ramone, quello del secondo il boss, Bruce Springsteen. Il terzo ha invece dichiarato: “Chris Martin ha reso il piano fantastico per me. Secondo me verrà ricordato per sempre. Ho passato interi week end ad ascoltarlo, anche il suo stile sul palco è il migliore che io abbia mai visto.”.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com